Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Cosa fece sparire i dinosauri?

Cosa ha ucciso i dinosauri? Cosa fece scomparire in un breve periodo i grandi rettili che fino ad allora avevano dominato il Pianeta? I ricercatori (e gli appassionati di lucertoloni) si accapigliano da decenni su quale sia la vera causa della loro estinzione. Peter Schulte e 41 altri studiosi in giro per il globo cercano di mettere la parola fine (almeno per il momento) all’annosa questione in un articolo che uscirà domani su Science e che è il risultato di un lavoro di revisione di tutti gli studi e le prove raccolte negli ultimi vent’anni.

Schulte1HR

Schulte, geologo del GeoCenter delll'università di Ernlagen-Norinberga e il suo numeroso gruppo di colleghi affermano che la grande estinzione avvenuta alla fine del Cretaceo in cui più di metà delle specie viventi scomparve, tra cui i vistosi dinosauri, sarebbe dovuta al singolo impatto di un asteroide.

Un meteorite di 15 km di diametro che schiantandosi generò il cratere di Chicxulub, in Messico. Con un botto un miliardo di volte più potente della bomba che distrusse Hiroshima sollevò istantaneamente onde devastanti e tsunami in ogni parte del mondo. I terremoti sfondarono il decimo grado della scala Richter e si innalzò tanta polvere e gas che il sole si oscurò a lungo, la superficie della terra si raffreddò, gli oceani si acidificarono uccidendo in pochi giorni gli organismi fotosintetici e quelli che dipendevano da questi.

Scomparirono in un sol colpo (è il caso di dirlo) dinosauri, pterosauri (rettili alati che parevano uccelli e che furono i primi vertebrati capaci di volare), e grandi rettili marini, aprendo la strada al dominio dei mammiferi.

Schulte2HR

Trent’anni fa, il Nobel Luis Alvarez, Jan Smith e altri colleghi trovarono in sedimenti createsi alla fine del Cretaceo (raccolti vicino a Gubbio) una concentrazione stranamente elevata di iridio, un elemento chimico raro sulla Terra ma comune nei meteoriti. Ipotizzarono allora che un grande asteroide urtò la terra 65 milioni di anni fa, provocando l’estinzione dei dinosauri e di molte altre specie. Nel 1991 un cratere da impatto ampio più 200 km fu scoperto in Messico, nella penisola dello Yucatan.

Da allora l’ipotesi dell’impatto per giustificare la grande estinzione del tardo Cretaceo, una delle tre maggiori nella storia della vita sulla terra, ha raccolto sempre più consensi. Altre ipotesi erano però prese in considerazione, per esempio il prolungato vulcanesimo che durò 1,5milioni di anni e che riversò nei Trappi del Deccan tanta lava quanta ne sarebbe bastata a riempire il Mar Nero due volte. Si pensa che le interminabili eruzioni abbiano provocato un raffreddamento dell’atmosfera e piogge acide per tutto il Pianeta.

Schulte3

Secondo Shulte, tuttavia, questo evento causò – nei 500mila anni che lo separarono dall’impatto dei meteoriti – solo piccoli mutamenti nel tipo di fossili che sono stati ritrovati nei sedimenti dell'epoca. E anche le esalazioni solforose prodotte dal vulcanesimo, secondo i ricercatori, non ebbero vita sufficiente in atmosfera da provocare un tale disastro sulle terre emerse e nei mari.

A convincere gli autori dell'articolo che sarà pubblicato domani su Science della validità dell’ipotesi del meteorite ci sarebbe soprattutto l’abbondanza di iridio che è stata ormai ritrovata nei sedimenti di quell’epoca in ogni parte del Pianeta, abbondanza che è seguita da una repentina assenza di fossili negli strati successivi, A ciò si aggiunge la presenza, sempre nei sedimenti dell’epoca e sempre in tutto il pianeta, di una forma di quarzo che si origina quando questo viene colpito da un onda d’urto molto forte. Una forma di quarzo che solitamente si ritrova solo nelle aree interessate da esplosioni nucleari o da impatto di meteorite.

I ricercatori, inoltre, sostengono che gli studi che concludevano che il cratere di Chicxulub fosse stato generato 300mila anni prima del’estinzione dei grandi rettili avevano mal interpretato i dati geologici di cui si erano serviti.

E voi che ne pensate? Cosa ha fatto scomparire i dinosauri dalla faccia della Terra?

Scrivete quel che pensate cliccando qui sotto sulla voce "commenti". 

  • franco tonon |

    Gentili signori, nonstante abbia 79 anni mi interesso ai dinosauri cosi’ come all’ astronomia in genere. etc.etc. La teoria dell’ asteroide caduto in Messico, per quanto sia attendibile, mostra alcune lacune, il diametro della Terra e quasi 40.000 chilometri e cosa puo’ fare un asteroide di quelle dimensioni sul nostro globo terrestre ? Certo che l’ effetto deve essere stato devastante per il Messico ma non oltre i confini
    di quella nazione. Molto piu’ probilmente le ere glaciali hanno influito sull’habitat dei dinosauri e
    non, ma anche la continua attivita’ vulcanica ( 1.5 milioni di anni ) rendendo l’ atmosfera irrespirabile e un esempio lo abbiamo in casa nostra, ovvero : Pompei.
    Franco Tonon

  • antmasella@libero.it |

    Itri,05-07-2011
    Sigror luis Alvarez,io mi chiamo Davide, sono un bambino di quasi 8 anni e sono un suo grande ammiratore perchè anche io sono d’accordo sul fatto che, nella penisola dello Yucatan è caduto un meteriorite di 10 chilometri che ha fotmato il cratere Chicxulub in Messico. Vorrei aggiungere una cosa: ma il velociraptro era piumato si o no? Davide Masella

  • genr034 |

    Non saranno morti perche’ cercavano la crescita ad ogni costo ?

  • Crina |

    Non sono documentata e nemmeno informata . Quindi può darsi benissimo che le cose siano andate come descritto , come no. Preferisco non dire niente proprio per questo, sinceramente non mi interessa più di tanto . Sono più curiosa di comprendere , cosa sta succedendo oggi e se sono fatti normali , le cose che stranamente si stanno ripetutamente manifestando.
    Ciao

  • massimo |

    per quanto riguarda la domanda oggetto del sondaggio ritengo l’ipotesi del meteorita abbastanza plausibile. se ci fossero teorie meno devastanti mi auguro fortemente che l’evento si ripeta con l’intento di eliminare i dinosauri presenti nella classe politica che attualmente non rappresenta gli italiani intellettualmente curiosi, onesti, non faziosi, motivati, etc, etc.

  Post Precedente
Post Successivo